MATERASSI

Fondamentale per il riposo, il materasso deve essere scelto con cura, tenendo in considerazione in particolare il peso corporeo, la posizione del sonno, la temperatura ambientale, e il comfort generale. Sul mercato, oggi, si possono trovare molti tipi di materassi, prodotti con materiali differenti e con diversi gradi di rigidità: materasso a molle, molle insacchettate, memory o lattice. Tutte le tipologie di materiali dei materassi sono validissime, ognuno si adatta a necessità diverse.

Il materasso classico a molle, è ancora oggi molto valido soprattutto per sostenere un peso importante.

Il materasso a molla insacchettata di nuova generazione, è una molla che si adatta perfettamente al nostro corpo, perché si abbassano solo quelle molle interessate al nostro peso del corpo.

Il materasso in poliuretano, che è un materiale oggi parzialmente naturale, ci permette di avere un prodotto che ha nella rigidità e nella capacità di sostenere un buon peso, una grande forza a cui possiamo associare il famoso Memory. Il memory è un poliuretano, trattato in maniera particolare, estremamente traspirante rispetto al memory di prima generazione, che era molto avvolgente e che non ci permetteva di respirare. Il memory di oggi è un prodotto molto spesso a base gel, a cellula aperta, molto fresco e traspirante. Il memory lo possiamo associare sia al poliuretano, ai famosi schiumati, sia alla molla classica per chi vuole un materasso più sostenuto, sia alla molla insacchettata.

 

 

GUANCIALI

Insieme al materasso e alla struttura, il guanciale svolge un ruolo fondamentale nel determinare le condizioni del nostro riposo. Oltre a sostenere la testa e il collo, infatti, contribuisce a mantenere la colonna vertebrale nella posizione corretta e favorisce il rilassamento muscolare e una corretta respirazione. Scegliere il modello giusto per le proprie esigenze non è sempre facile, può sembrare superfluo ma un guanciale non deve mai essere troppo morbido o troppo rigido.

Lo stesso si può dire dello spessore: è bene evitare un cuscino troppo basso, perchè non riesce a seguire la curva tra la testa e collo, sia un modello troppo alto che rischia di spingere il mento in giù, esercitando una pressione negativa sul collo. 

Esistono diversi materiali tra i quali scegliere: oltre ai classici guanciali in piuma, sono disponibili modelli in lattice naturale, dotati di ottime proprietà antibatteriche e anallergiche, ma anche prodotti in Memory Foam.

RETI

Come per i materassi e i guanciali, ci si chiede spesso quale sia il giusto sostegno per un materasso, atto a migliorare la nostra qualità del sonno. La rete è decisamente da sposare al giusto materasso al fine di avere il giusto compendio in termini di rigidità e di elasticità.

La scelta di Materassi & Co. è quella di avere la classica rete a doghe ma con una doppia traversa piuttosto che una singola, al fine di poter avere una giusta rigidità e il poter spalmare il peso complessivo della coppia nell’ambito di un matrimoniale su tre sezioni invece che su due.

In questo modo sia il materasso sia il comfort ne trarranno beneficio.

 

 

LETTI

Tra le varie tipologie di letto, gli imbottiti sono una tendenza che è cresciuta nel tempo. Si chiamano così quelle strutture letto, disponibili in diverse dimensioni letto matrimoniale o letto singolo, passando per la versione letto francese o letto una piazza e mezza, che hanno la testiera e il giro letto imbottito e foderato con un tessuto, spesso sfoderabile e lavabile.

La testiera del letto imbottita potrà darci un soffice sostegno mentre leggiamo a letto, sfogliamo una rivista, conversiamo o guardiamo la tv.

POLTRONE

Un oggetto per il relax con tanti vantaggi e tanti possibili usi: la Poltrona. Trovare una poltrona veramente confortevole non è facile. Non bastano infatti l’aspetto morbido delle imbottiture né la agiatezza di un tessuto giusto per fare di una poltrona qualunque un “calco del corpo umano”.

Morbida, accogliente e su misura non deve servire come oggetto d'arredamento, ma deve offrire a muscoli e articolazioni non solo un’inclinazione dello schienale accentuata e tale da alleggerire il carico sui dischi, ma un supporto perfetto, come se vi fosse corrispondenza, un' "interfaccia” precisa fra le forme dell’utilizzatore e quelle dell’ oggetto. Nell’ambito dell’adattabilità al singolo, la poltrona deve avere una gamma di posizioni tale da poterla per il relax o il riposo. Le caratteristiche che deve avere una poltrona: schienali reclinabili, sedili regolabili per la lunghezza e l’altezza da terra, la presenza di cuscinetti poggia-reni imbottiti quel tanto da posizionare perfettamente un supporto  “salutare”, all’altezza della curva lombare.